Archivio | regali RSS feed for this section

MATITA GIALLO VERDE

4 Ott

Da Web editor dell’Intranet aziendale istituii la rubrica “Consigli di scrittura” perché, senza offesa, non è vero che tutti gli ingegneri sanno scrivere in italiano.

Non potendola chiamare “Matita rosso-blu”, che è riservata ai maestri, la chiamai “Matita giallo-verde”. La rubrica fu apprezzata e frequentata.

Al momento della pensione, tra baci, abbracci e regalini, trovai una matita da maestro perché, mi disse la collega, “Ho cercato in cinque cartolerie e giallo-verde non l’ho trovata”.

Eccola qua.

gialloverde

 

Facile, no?

REGALI

19 Ago

20160819_130638

Una coppia di amici di Bari, Antonio e Anna.

Lui, quando arrivavo in estate mi chiamava affettuosamente “Padre bianco” perché io ero bianco come un islandese e loro già belli tostati, come il caffè che commercializzava. Nel 2002 Antonio è morto.

Abbiamo avuto Anna ospite al nostro trullo e lei, come regalo, ci ha portato una confezione di caffè Saicaf, in ricordo di suo marito e nostro amico.

Quando un regalo è dato col cuore è apprezzato a prescindere dal suo costo.