Archivio | inverno RSS feed for this section

PRONTI PER L'(E)VENTO?

31 Dic

4331e3bes1Trail_la-corsa-della-bora

Pochi tra gli interessati ancora non sanno che sabato 6 gennaio 2016 ci sarà la prima Corsa della bora (nessun link, chi non sa cos’è la Bora?!), a cura dell’ASD SentieroUno, con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia Turismo FVG,  dei Comuni di Trieste, Muggia, San Dorligo della Valle/Dolina e Duino Aurisina/Devin Nabrežina, della Provincia di Trieste e di Porto Piccolo, con la partecipazione di vari sponsor.
Una corsa competitiva di montagna di 53 o 21 chilometri affacciati sul golfo di Trieste, dal duomo di Muggia a Porto Piccolo di Sistiana, affiancata da una non competitiva da Bassovizza a Porto Piccolo la cui lunghezza è lasciata alla decisione dei partecipanti con frequenti posti di ristoro con prodotti a km zero (si parla, tra l’altro, di 80 litri di jota).
Come si vede dall’infografica dei dislivelli,

profilo-53-IT-1024x337

e tenendo conto della stagione ormai invernale non è una corsa per tutti, come le manifestazioni primaverili fuori porta nelle quali portare anche il cagnolino di casa, ma una vera e propria corsa di montagna, riservata agli atleti di questo sport, allenati e temprati. Come ha detto il presidente Tommaso de Mottoni durante la conferenza stampa di presentazione in questa competizione la variabile meteorologica fa parte del gioco, quindi niente rinvii né se ci sarà vento forte e/o neve, né se sarà una giornata primaverile. (Per i partecipanti alla non competitiva e per chi proprio non dovesse reggere lo sforzo, è assicurato un servizio di navetta e dei punti di recupero a distanze molto ravvicinate, assieme ad un servizio di soccorso a tre livelli si gravità).
Sarà una corsa con quegli scorci di montagna unici a meno di 400 metri di altitudine offerti dal Carso triestino, dai ghiaioni della Val Rosandra a sentieri (più o meno) piani e scorrevoli. Un’occasione, per i partecipanti dall’Austria, Repubblica Ceca, Croazia e Slovenia oltre che dall’Italia, di ammirare il golfo di Trieste da varie postazioni dell’altipiano carsico,  da Muggia, cittadina italiana sulla costa istriana (dall’altra parte del golfo), fino a Monfalcone e Grado in provincia di Gorizia, con il cielo particolarnente terso.
Informazioni e dettagli su http://www.s1trail.com/ https://www.facebook.com/s1trail e aggiornamenti su @s1_trail
…corsa della bora, pronti per l'(e)vento? Mai titolo fu tanto appropriato.

Le previsione meteo danno per l’inizio del 2016 pioggia o neve. 🙂

PRONTI PER L'(E)VENTO?

23 Dic

https:parliamoneassieme.wordpress.com/2015/12/10/1a-corsa-della-bora/

PRONTI PER L'(E)VENTO?

10 Dic

4331e3bes1Trail_la-corsa-della-bora

Pochi tra gli interessati ancora non sanno che sabato 6 gennaio 2016 ci sarà la prima Corsa della bora (nessun link, chi non sa cos’è la Bora?!), a cura dell’ASD SentieroUno, con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia Turismo FVG,  dei Comuni di Trieste, Muggia, San Dorligo della Valle/Dolina e Duino Aurisina/Devin Nabrežina, della Provincia di Trieste e di Porto Piccolo, con la partecipazione di vari sponsor.

Una corsa competitiva di montagna di 53 o 21 chilometri affacciati sul golfo di Trieste, dal duomo di Muggia a Porto Piccolo di Sistiana, affiancata da una non competitiva da Bassovizza a Porto Piccolo la cui lunghezza è lasciata alla decisione dei partecipanti con frequenti posti di ristoro con prodotti a km zero (si parla, tra l’altro, di 80 litri di jota).

Come si vede dall’infografica dei dislivelli,

profilo-53-IT-1024x337

e tenendo conto della stagione ormai invernale non è una corsa per tutti, come le manifestazioni primaverili fuori porta nelle quali portare anche il cagnolino di casa, ma una vera e propria corsa di montagna, riservata agli atleti di questo sport, allenati e temprati. Come ha detto il presidente Tommaso de Mottoni durante la conferenza stampa di presentazione in questa competizione la variabile meteorologica fa parte del gioco, quindi niente rinvii né se ci sarà vento forte e/o neve, né se sarà una giornata primaverile. (Per i partecipanti alla non competitiva e per chi proprio non dovesse reggere lo sforzo, è assicurato un servizio di navetta e dei punti di recupero a distanze molto ravvicinate, assieme ad un servizio di soccorso a tre livelli si gravità).

Sarà una corsa con quegli scorci di montagna unici a meno di 400 metri di altitudine offerti dal Carso triestino, dai ghiaioni della Val Rosandra a sentieri (più o meno) piani e scorrevoli. Un’occasione, per i partecipanti dall’Austria, Repubblica Ceca, Croazia e Slovenia oltre che dall’Italia, di ammirare il golfo di Trieste da varie postazioni dell’altipiano carsico,  da Muggia, cittadina italiana sulla costa istriana (dall’altra parte del golfo), fino a Monfalcone e Grado in provincia di Gorizia, con il cielo particolarnente terso.

Informazioni e dettagli su http://www.s1trail.com/ https://www.facebook.com/s1trail e aggiornamenti su @s1_trail

…corsa della bora, pronti per l'(e)vento? Mai titolo fu tanto appropriato.