STARE IN SILENZIO

7 Set

20170905_101219

In inglese, lingua della Rete, chiamiamo information overflow quell’ammasso di notizie ridondanti che di fatto vanificano l’informazione iniziale. Accade in tutti settori, dalla politica i cui messaggi a forza di essere ripetuti anziché essere creduti ottengono l’effetto contrario, nella pubblicità che se non studiata dagli esperti del settore anziché essere quel messaggio subliminale che ti fa acquistare proprio quella marca di quel prodotto e non un’altra a suon di passaggi negli intervalli pubblicitari nessuno o pochi ci fa più caso.

Accade però anche nella cronaca, e pazienza se lo fa in quella rosa che per sua natura vive sul pettegolezzo.

Quando però l’informazione con presunti aggiornamenti all’ultimo minuto, con scene ripetute ormai a rullo, tratta della cronaca nera la faccenda assume tutto un altro aspetto.

Finalmente sta montando la protesta su come i media stanno trattando gli stupri di Rimini. Come ha scritto @milaspicola La pubblicazione del resoconto di uno stupro è un secondo stupro su quelle donne. Rifiuto la barbarie collettiva. Diamoci una regolata tutti”, ma riusciranno a capirlo i media? Sempre in inglese chiamiamo i giornali “newspaper”, letteralmente foglio (paper) di notizie (news). Lo “stupro di Rimini” è stato perpetrato la notte del 25 agosto, quasi mezzo mese fa e, pur senza mai abbassare  la guardia su questi tristi fenomeni, l’unica cosa seria da parte nostra è lasciar fare agli inquirenti e da parte dei media evitare di continuare a darne spettacolo, come scrive il fotografo Ansel Adam nel nell’”attacco poetico” proposto. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: