A PROPOSITO DELLA CENSURA DI FACEBOOK

9 Set

Scrivevo, più di un anno fa, perché c’è nudo e nudo. La parte in grassetto è quella che riguarda la censura di Facebook.

DIPENDE DA NOI UOMINI

La prima foto è di una donna, probabilmente bella, così accovacciata non si vede un gran che. Come ho scritto un po’ di tempo fa a proposito dei calendari, usando la stessa foto, non è il nudo in sé – sia femminile sia maschile – ad essere provocatorio, ma il messaggio che convoglia e l’atteggiamento di chi lo guarda.

donna

Le tre successive sono altri tre nudi famosi, di cui nessuno si scandalizza.

enea

vietnam

berlino

Solo una persona mentalmente instabile può vedere una bambina nuda anziché Phan Thị Kim Phúc, la bambina disperata in fuga dal villaggio di Trang Bang, Vietnam del Sud.

L’ultima foto mostra la protesta pacifica delle ragazze indonesiane, molto diversa da quella provocatoria delle Femen, che rivendicano il loro diritto di essere e vestirsi da giovani.

filippine

Gesù di Nazareth diceva che è l’occhio, cioè l’intenzione con cui un uomo guarda una donna, che lo fa cadere in peccato, non la donna che guarda (e ai suoi tempi le donne erano certamente vestite).

L’uomo maturo, adulto, sa guardare senza desiderio quando ciò non è lecito, se è lecito basta chiedere nel modo giusto e non imporre.

I bambini e gli adolescenti devono essere ducati a questa distinzione fin da piccoli, per trovarsi da adulti in un mondo migliore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: