IL BOSONE DI HIGGS

17 Mag

CRC

Alcune considerazioni sull’intervista di ieri al fisico fisico italiano Guido Tonelli del 16 maggio a proposito del bosone di Higgs, e di come sia maldestramente diventato “la particella di Dio”.

Non vi intratterò sull’antimateria perché ci ho capito poco o niente. Quando la prof. di fisica la spiegava probabilmente stavo pensando alla ragazza del terzo banco. Gli unici antiqualcosa a cui posso pensare sono gli anticorpi di un vaccino o gli importi negativi di un conto in rosso. 🙂

Il fisico inizia citando i bambini e la loro capacità di comprendere, perché hanno la mente aperta e soprattutto perché non hanno i preconcetti e le tradizioni che noi adulti da strumenti di difesa abbiamo trasformato in muri. Stiamo quindi molto attenti a dire a una bambina o a un bambino “tu non puoi capire”, perché ci sono molte cose che solo loro ci possono spiegare, e non mi riferisco all’ultimo smartphone o videogioco.

La scienza non contraddice la creazione perché c’è un prima a quei miliardi di anni citati dal fisico, così come non lo fa la teoria evoluzionistica perché l’essere umano, che scientificamente si distingue dallo scimpanzé per un cromosoma, ha in sé l’alito vitale di cui leggiamo in Genesi.

A fine intervista lo scienziato spiega che il mito della “particella di Dio” è sorto da una trovata editoriale intraducibile in italiano che ha giocato sulle parole goddam, maledizione e God, Dio e sul fatto che Dio, nelle diverse lingue, è tra le cinque parole più conosciute al mondo. Cosa che pochi hanno avuto il buon senso di spiegare.

Guido Tonelli si dichiara ateo, ma ha molto più rispetto per Dio di molti credenti che hanno dimenticato il comandamento “Non pronuncerai l nome di Dio senza ragione” e lo usano a vanvera, come nell’espressione molto di moda “Oh mio Dio!”.

È anche per questo motivo che Gesù ammonì coloro che lo seguivano, “In verità vi dico: I pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio”. (Matteo 21:28-32).

C’è su cosa riflettere.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: