DI DENARO, LEGGI E SCAPPATOIE

21 Ott

banconote

L’istituzione dell’anno sabbatico e del giubileo (ebraico, non quello cattolico di cui si parla anche quest’anno) si trova in Levitico 25. Oltre agli aspetti pratici, tra cui il riposo dei campi, erano condonati tutti i debiti e gli schiavi ebrei erano rimessi in libertà. L’insegnamento era, e dovrebbe essere anche per noi, che tutto ci è dato a prestito e nulla ci appartiene.

L’origine più accreditata del termine non è  ovviamente il termine italiano giubilo ma quello ebraico Jovel, montone o corno di montone, l’animale il cui corno costituisce lo shofar, lo strumento a fiato con cui si annunciavano le feste, in particolare il giorno del Kippur e lo Yom Kippur, giorno del perdono in eccellenza, in cui veniva mandato nel deserto un capro con tutti i peccati del popolo, anziché essere sacrificato (che poi se la passasse meglio nel deserto è un altro discorso). Traccia di questo rito nella nostra lingua è l’espressione “capro espiatorio”.

Con la distruzione del Tempio, avvenuta nel 70 d. C., anno in cui inizia l’ebraismo post biblico, cessa per sempre la possibilità di celebrare il giubileo e contemporaneamente inizia l’attenuazione di molti divieti.

Tra le varie concessioni rabbiniche, che non appartengono alla Scrittura, è l’istituzione del prosbul, che permetteva di non far decadere un debito durante l’anno sabbatico che ne prevedeva la cancellazione.

Si pensa che l’ideatore di tale istituzione sia stato il mastro Hillel, una delle più influenti autorità rabbiniche dell’epoca immediatamente precedente la distruzione del tempio. La gente era sempre più restia a prestare denaro prima dell’anno sabbatico per timore di veder annullato i propri crediti e, giostrandosi su alcuni versetti della Scrittura, Hillel istituì il prosbul, termine che deriverebbe dal greco pròs bouléencon con il significato di “per il giudizio”. Il Talmud babilonese lo spiega come un vantaggio sia per i ricchi sia per i poveri.

“Dichiaro davanti a voi, giudici tal dei tali, di tale e tale luogo, che riguardo a qualsiasi debito che mi è dovuto, io posso recuperare qualsiasi denaro che mi è dovuto da tale e tale persona in qualunque momento lo desideri”

spostando, di fatto, la scadenza naturale del credito oltre la data del giubileo che lo avrebbe cancellato.

Questo molto prima del concetto moderno di cessione del debito.

Ora, lasciando perdere le dicerie che hanno per troppo tempo visto l’ebreo come uno strozzino che si stropiccia le mani fino al divieto per un periodo di rappresentare Il mercante di Venezia di William Shakespeare, tracce di questi comportamenti accomodanti di trovano già al tempo di Gesù quando, discutendo con i farisei a proposito della tradizione dice.

“Siete veramente abili nell’eludere il comandamento di Dio, per osservare la vostra tradizione. Mosè infatti disse: Onora tuo padre e tua madre, e chi maledice il padre e la madre sia messo a morte. Voi invece dicendo: Se uno dichiara al padre o alla madre. È Korbàn, cioè offerta sacra, quello che ti sarebbe dovuto da me”. (Marco 7.9:11).

Di elusione, soprattutto fiscale si parla anche in tempi moderni, “[e-lu-sió-ne] s.f. Capacità di evitare, di sottrarsi a qlco. con furbizia e abilità || e. fiscale, comportamento del contribuente che, approfittando della complessità delle norme fiscali, riesce a sottrarsi alla tassazione senza cadere nell’illegalità”
.
Approfittando della complessità delle norme fiscali… proprio come i farisei al tempo di Gesù o i rabbini dell’epoca post biblica. Giocare a proprio favore “nelle pieghe della legge” è sempre un esercizio pericoloso, un camminare sul filo, al limite della legalità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: